martedì 10 dicembre 2013

I love Tiffany - Marjorie Hart


Ti ricordi l'estate più bella della tua vita?

TRAMA:Trascorrere un’estate a New York: quale migliore occasione per due ragazze che arrivano da una cittadina di provincia? Trovare un impiego nella gioielleria più famosa del mondo: quale emozione più grande? È il 1945, quando Marjorie Jacobson e la sua migliore amica, Marty Garrett, arrivano nella Grande Mela. Dopo avere ricevuto una serie di rifiuti, quasi per miracolo riescono a ottenere un lavoro da Tiffany come commesse, suscitando l’invidia di tutte le amiche. Come per magia, per loro si spalancano le porte di un mondo scintillante e alla moda: conoscono personaggi ricchi e famosi, incontrano Judy Garland e Marlene Dietrich, si trovano alle prese con famosi gangster e affascinanti playboy, frequentano i locali più in voga. E proprio a una festa esclusiva in cui è riuscita a intrufolarsi, Marjorie s’innamora: un giovane della Marina fa breccia nel suo cuore e la ragazza dovrà prendere una delle decisioni più importanti della sua vita… Tra tuffi nell’oceano, preziosi diamanti e avventure rocambolesche, I love Tiffany svela il fascino inebriante della Manhattan degli anni Quaranta e racconta la nascita di un mito che dura immutato ancora oggi. 

PUBBLICATO DA: Newton Compton € 5,90 pg 228

VOTO: 7

GIUDIZIO: Ho comprato questo libro ad Agosto, poco prima di partire per la mia vacanza estiva. La trama, semplice e leggera, mi sembrava adatta per essere  letta sotto l'ombrellone e il prezzo economico mi ha spinto a comprare il libro nonostante non sia uno di quei generi che sono solita leggere.
Qui si parla di due ragazze di buona famiglia che negli ani quaranta durante la pausa dei corsi decidono di passare l'estate a New York.
Ovviamente i primi problemi che si presentano sono trovare un lavoro e un appartamento, ma fortunatamente  le ragazze riescono a destreggiarsi egregiamente nella jungla metropolitana. 
Trovano il lavoro dei sogni, da Tiffany & co. diventano le prime ragazze a lavorare a contatto con il pubblico e entrano a contatto con personalità importanti dell'epoca compresi attoria che siamo abituati ormai a vedere sul piccolo schermo in bianco e nero.
Il libro è fresco e a tratti allegro. Rispecchia bene lo spirito dell'epoca, si legge molto velocemente ed è la classica lettura che non richiede troppo impegno. Una volta giunta all'ultima pagina ho piacevolmente scoperto quella che avevo letto era un storia vera e che la signora Marjorie aveva davvero passato l'estate con la sua amica a New York. Alla fine con un po' di malinconia ho letto di come era andata la sua vita  e alla fine mi sono ritrovata ad essere in qualche modo colpita da questa storia così semplice e senza pretese.