giovedì 7 giugno 2012

Io e Mrs Pennington - Alberto Zella


TRAMA:Il protagonista del libro è Davide Rossero  il quale si è appena trasferito a Londra  per ragioni di lavoro. In realtà Davide vuole allontare un'ombra che lo perseguita anche nei sogni. Nelle vicinanze del Royal Albert Hall, in una giornata ventosa, conosce l'anziana Mrs. Agatha Pennington, donna d’altri tempi affabile ed ospitale, tanto da chiedere a Davide di andare a vivere da lei a South Kensington dove vive sola in una grande casa. Più avanti nel romanzo si conosceranno alcuni veri e propri poteri di cui è dotata la signora Pennington, poteri positivi secondo Davide.
  L'anziana signora condurrà il giovane nel difficile percorso necessario al superamento di quei traumi, dell'ombra che lo perseguita. Agatha “curerà” i sogni di Davide, ormai divenuti incubi pieni di paure e ansie; curerà il dolore dei ricordi. Mrs. Pennington è una vera leader della Società del Mercoledì che si riunisce nella casa di Cranley Gardens. Un altro incontro importante nella vita del ragazzo sarà quello con Mr. Nazir Khandall, nemesi di Davide, e antitesi di Mrs. Pennington, Khandall rappresenta il male.
   I sogni portano Davide Rossero in un mondo arcano, nascosto nella sua anima dove si combattono bene e male, luogo pieno di ricordi lontani che prendono vita nella notte in forma di incubi. Presto il protagonista si renderà conto che le sue paure e le su ombre lo hanno raggiunto anche a Londra dove pensava di trovare un po' di pace.
   Il romanzo è ambientato nella Londra contemporanea ma gli avvenimenti che racconta sembrano mostrare una città molto distante nel tempo.        

PUBBLICATO DASOLFANETTI, 2011, pp. 228

VOTO: 8        

COMMENTO: è un romanzo onirico. La scrittura è ricca di riferimenti ai classici; il linguaggio è chiaro. Secondo me questo romanzo meriterebbe maggiore popolarità perchè molto piacevole e ben scritto.
   La domanda che regna è “perchè sogniamo?” ed è proprio questo interrogativo che conduce Davide in una realtà che si trova nascosta nell’anima, in un luogo in cui bene e male lottano per accaparrarsi la supremazia.