martedì 3 novembre 2015

La brutta e cattiva. La ricetta delle occasioni ritrovate - Viviana Giorgi

TRAMA:[Ingredienti] 1 grande confezione di amicizia sincera ed eterna; 1 cucchiaiata abbondante di ricordi dolci; 1 cucchiaino di ricordi amari, amori passati e amori presenti, e di occasioni perdute; un pizzico di speranza e uno di voglia di ricominciare; molte risate, qualche battibecco, qualche goccia di acqua di mare, qualche lacrima; 1 cane bruttarello e goloso [Preparazione] Nella grossa ciotola della vita mettete quattro amiche d’infanzia ormai quarantenni, i loro ricordi, quelli amari e quelli dolci, le loro delusioni e le loro speranze, i loro amori felici e quelli infelici. Aggiungete uno a uno gli altri ingredienti e montate il tutto con delicatezza fino a quando i grumi delle occasioni perdute si saranno dissolti. Infornate e lasciate riposare una notte (meglio se in un luogo dove l’aria profuma di mare e di aghi di pino). Prima di servire, decorate con una spruzzata di stelle e con alcune note delle vostre canzoni del cuore. Gustate la “brutta e cattiva” insieme agli amici veri, con l’avvertenza di tenerla fuori dalla portata dei cani bruttarelli e golosi (se no se la mangiano tutta). [Rimedio] È la ricetta delle seconde opportunità, utilissima per riscoprire, con l’aiuto degli amici più cari, il coraggio e la speranza che si credevano persi per sempre, per fare delle occasioni perdute le vostre occasioni ritrovate.

PUBBLICATO DA: Emma Books - 0,49 € pg.54 ( QUI per comprarlo)

VOTO: 7.5/10

GIUDIZIO:
Questo libro è breve,semplice nonché di lettura facile ed immediata. La storia è piuttosto easy e breve ma allo stesso tempo ha la capacità di creare quella perfetta illusione  che ti fa credere di conoscere le protagoniste da tutta una vita. Queste quattro donne, Chicca, Bri, Daniela e Alice, vivono tutte a Milano, sono sulla quarantina e si conoscono praticamente da sempre.Tutte sono prese dal vortice delle loro singole esistenze, ma nonostante gli anni passino velocemente, nonostante tutti gli avvenimenti che dividono le loro strade giorno dopo giorno, continuano imperterrite a vedersi ogni anno,ossia il 1 Giugno, in onore di una ricetta creata quando avevano tutte 11 anni "La  brutta e cattiva" una torta tanto orribile quanto orrenda. Il dolce,ovviamente, è solo un espediente per continuare a mantenere saldo e inalterato un rapporto che va avanti da quando le protagoniste erano bambine. 
Ed è questo il punto forte del libro:l'amicizia. Questo sentimento intenso,forte che va al di là delle barriere del tempo e dello spazio e che è in grado di legarci ad una persona forse anche più del tanto decantato amore. E per loro è così. Non importa quanti anni siano trascorsi, cosa è successo alle loro vite, né tanto meno quanto siano diverse l'una dall'altra. Questo sentimento non smetterà mai di unirle.
Nonostante la semplicità della scrittura, nonostante la brevità delle pagine, questo libro riesce a dipingere un quadro chiaro e cristallino dei sentimenti di queste donne e forse, di tutte le donne che  si avvicinano inesorabilmente alla mezza età con un bagaglio di esperienze,vissuti e delusioni sempre più grandi e importanti.
Un complimento all'autrice di questo romanzo e alle sue ottime doti narrative.



#librilealidellafantasia