domenica 16 ottobre 2011

L'amore obliquo - Maria Teresa Casella

Fa il suo ingresso nella scuderia di Emma Books (casa editrice neonata che pubblica solo ebook e di cui abbiamo parlato QUI ) Maria Teresa Casella, meglio nota al pubblico femminile come Theresa Melville.
Primo libro pubblicato esclusivamente in Ebook con il titolo "L'amore obliquo", l'autrice ci propone un interessante storia inserita nella categoria  Emma Books Mystery.



L’amore è un sentimento obliquo. Cambia direzione. Si contorce. Ripiega da una parte e dall’altra. Se svilito, si affloscia. Gettato lì, nell’angolo, è molle, vulnerabile. Eppure pulsante. L’amore vive così. Sopravvive così. Quando s’indurisce, quando si affranca dalla sofferenza, si trasforma. Spolpato, sotto c’è l’osso. Non più amore, né molle né obliquo: l’esatto contrario. Un osso duro.
Umberto Capasso è un giornalista, uno tranquillo, che si tiene alla larga dalle complicazioni. Linda Brandi è una ragazza taciturna, ambigua e molto, molto complicata. Eppure la coppia per un po’ funziona. I ruoli sembrano ben divisi: lei fragile, sfuggente e seduttiva, lui che preso al laccio la rincorre, la conforta, la spalleggia. Per amore, lui sopporta tutto. Quasi tutto.
Il fratello maggiore di Linda, Alex, che Umberto conosce dai tempi del liceo, prende le parti ora dell’uno ora dell’altra. Ma è un giudice parziale e in più deve rendere conto a Monica, una fidanzata scomoda. Monica soffre a vedere Alex succube della sorella, questo è ciò che da tempo pensa e che una sera dice a Umberto. Mettendolo in guardia: Linda non è quella che sembra, c’è da aver paura.
Umberto non le dà retta, vuole aiutare Linda, che è depressa. Perciò si rivolge alla dottoressa Maffei, la psichiatra che aveva in cura la ragazza. Dall’incontro tra Umberto e la Maffei, però, gli eventi precipitano svelando una precisa strategia d’azione.
L’amore obliquo è un romanzo estremo, la cruda analisi di una passione torbida e struggente.
Se siete in possesso di un lettore Ebook e voleste leggere quella che deve essere una bellissima storia allora non basta che clikkare QUI