giovedì 23 febbraio 2012

Romantic suspense Italy


Romantic Suspense Italy – Mission (Im)Possible

Avete adorato i tre romanzi di Suzanne Brockmann usciti in Italia e siete preoccupati che possano non pubblicarne più? Siete deluse perché non potrete mai proseguire le serie di Christine Feehan o di JD Robb? O semplicemente sentite la mancanza di gialli-rosa in libreria? Leggete, questo articolo fa per voi.

Tutto è iniziato da una fan di Suzanne Brockmann, Cristina. Una lettrice entusiasta dei tre romanzi dell’autrice arrivati in Italia, e preoccupata dalle voci che ne volevano sospesa ad oltranza la pubblicazione. Cristina si è messa al computer e ha aperto una pagina su Facebook dal titolo molto esplicito: Pubblicate S. Brockmann  - la pagina è ancora lì, viva e vegeta e in attesa di nuovi fan, se volete controllare. E poi siamo entrate in scena Susanna ed io, entrambe anglofile, perché Cris non legge in inglese e cercava qualcuno che l’aiutasse a reperire informazioni sui siti d’oltre oceano.
Abbiamo aperto un gruppo su Facebook, si chiama Romantic Suspense Italy. Sapete che cos’è il romantic suspense? Immagino di sì, ma se così non fosse è semplice da spiegare: è un genere che fonde thriller/suspense/mystery e romance. Un giallo-rosa, per dirla in modo semplice. Anche detto rosa-crime, se c’è di mezzo l’investigazione su un crimine.
Non so voi, ma io amo i thriller. Mi sfidano e mi tengono incollata alle pagine. Però trovo che i thriller completamente privi dell’elemento romantico siano un po’... freddi, e che quelli che invece includono una storia d’amore abbiano una marcia in più. Per dirla usando un tormentone “Du gust is megl che uan”, ovvero il binomio romantic E suspense raddoppia il divertimento!
Il punto è che gli amanti di questo genere non hanno vita facile in Italia, di questi tempi. Se amate vampiri, angeli e demoni, avete da sbizzarrirvi, in libreria, anzi, farete fatica a stare dietro a tutti i titoli in uscita. Storia diversa invece per il romantic suspense, per il quale sta cominciando a diventare consigliabile andare direttamente in biblioteca o al mercatino dell’usato. Date un occhio al nostro gruppo. Ogni giorno, qualche lettrice salta fuori con “ho trovato questo titolo!”, e ha davvero il sapore della conquista e della scoperta. Cerchiamo titoli col lanternino.
Gli editori sostengono che il genere in Italia “non tiri” e che i suoi lettori siano una nicchia. Stando alle persone che incrocio ogni giorno sulla rete, non mi sembra, ma ovviamente è una percezione molto personale. Così, il gruppo ha aperto una petizione dal titolo “Operazione Big Five” – carino, vero? E’ una firma a favore della pubblicazione in Italia di 5 grandissimi nomi (da qui la scelta di evocare i cinque animali che dominano la savana africana) del romantic suspense (per questo “Operazione”): Suzanne Brockmann, JD Robb, Christine Feehan, Anne Stuart, Linda Howard. Vogliamo “contarci”, vedere tramite il gruppo (siamo più di 250!) e la petizione se siamo davvero solo una nicchia.
Oltre tutto, in un momento in cui l’urban fantasy comincia ad avvitarsi su se stesso, mi sembra anche saggio creare interesse tra il pubblico per un nuovo genere – se fossi un editore, lo farei. E nel nostro piccolo cerchiamo di farlo sulle nostre pagine e con l’aiuto dei blog che ci sostengono. Perché solo conoscendo questi titoli e tutti quelli che potrebbero seguire, si può creare interesse e curiosità al riguardo.
Le italiane leggono romance, le italiane leggono gialli e thriller - non ho indagini di mercato alla mano, ma tutte le donne che conoscono amano questi generi. Perché non dovrebbero amare il loro inebriante mix?

Monica Lombardi