mercoledì 10 agosto 2011

Perfido Intrigo - Mary Balogh

TRAMA: Isabella Fleur Bradshaw ed Adam Kent si incontrano a Londra in circostanze particolari: lui malmaritato ed infelice cerca compagnia per la notte; lei, giovane aristocratica fuggita di casa perchè accusata ingiustamente di omicidio, è costretta a prostituirsi per vivere.L'incontro brutale è destinato a trasformarsi in un grande amore, ma la strada verso l'agognata felicità sarà irta di ostacoli ed intrighi.

PUBBLICATO DA: Mondadori

VOTO: 8 .5

GIUDIZIO: Bella storia, sinceramente non me lo aspettavo.
Ho letto qualche libro della collana Mondadori e Harlequin, perlopiù tutte storie semplici, banali e incredibilmente ripetitive. Lo schema utilizzato è sempre lo stesso:
Lui, uomo affascinante e "aitante" guardacaso sempre alto dal metro e novanta in su e con fisico asciutto e perfetto(per non parlare del suo sguardo penetrante e soggiogatore), incontra lei, splendida sinuosa giovane donna dalla sensualità prorompente. I due sono attratti fanno un po di roba, poi però si autoconvincono che l'altro non lo/la ama e cosi si respingono a vicenda fino a quando generalmente convolano a nozze.
Tuttavia questo romanzo è stato diverso, dalla copertina e dal titolo non me lo aspettavo (parliamoci chiaro non centrano nulla con la storia). Lo schema viene per una volta buttato nel cesso e le emozioni descritte sono più approfondite e anche un po più dolce-amare rispetto al solito. Questo perche la scrittrice - tale Mary Balogh - ha capito che un libro per essere romantico e scorrevole non deve per forza essere profondo come una pozza d'acqua piovana, ma può anche trattare temi più delicati.
La forza della storia sta sicuramente nei protagonisti. Lui, un Duca importante che ha sposato una donna (trall'altro incinta del fratello) più per onore che per amore, non è il solito belloccio,anzi, a quanto pare è terrificante. Da giovane era stato un bel uomo ma la battaglia di Waterloo lo ha sfigurato in maniera irreparabile lasciandogli profonde e visibili cicatrici su tutta la parte sinistra del corpo e del viso.
Lei invece è una baronessa caduta in disgrazie che è costretta a prostituirsi. Da qui nasce una storia delicata dove i protagonisti sono titubanti, impauriti e fragili,chi per un motivo chi per un altro. Non sono spavaldi ne orgogliosi, sono semplicemente due persone che hanno paura di essere respinti dall'unica persona che potrebbe ridare un senso alla loro vita.