martedì 13 marzo 2012

Luce e tenebra - Ombretta Clapiz


PUBBLICATO DA: Edigiò 278 pag.

VOTO: 7 ½


TRAMA E GIUDIZIO: Luce e Tenebra, il romanzo d'esordio di Ombretta Clapiz, è un libro che ha il sapore del fantasy classico, con la protagonista, Kristen, che scopre di non essere figlia naturale dei suoi genitori ma bensì la Principessa di un Regno incantato che, neonata, è stata nascosta nel mondo degli uomini per garantirle la salvezza dal signore delle Tenebre. Il giorno del suo sedicesimo compleanno, la giovane riceve in regalo una chiave che avrà il potere di trasportarla, insieme alla sua amica del cuore Clarissa, nel Regno da cui entrambe provengono: il Regno della Luce. Da qui, le due ragazze inizieranno un'avventura pericolosa che le condurrà fino al Nero Castello, nelle terre della notte perpetua, dimora del temibile Re Mornon e dei suoi due figli. Passaggi segreti e libri proibiti fanno da cornice a sacrifici umani e riti di magia nera, in cui il Male rivendica il suo diritto a regnare, incarnato sotto forma di demoni che si impossessano di coloro che ne abbracciano la dottrina. L' amore sarà la chiave per la redenzione ..... Ma sarà sufficiente per cancellare il segno che, inevitabilmente, ha fregiato l'anima del Principe Calwen? Riuscirà ad estirpare quelle radici infernali che hanno infestato il suo cuore? Luce e Tenebra è un romanzo scritto in modo semplice e scorrevole. Ombretta Clapiz è stata brava nel descrivere minuziosamente i personaggi e le ambientazioni, tanto da catapultare il lettore in un mondo e in un'epoca storica che riportano alle corti del Medioevo, raccontate con maestria e ricchezza di particolari. Dove, invece, la nostra scrittrice si è dimostrata meno generosa è stato nel narrare la storia d'amore fra Kris e il Principe. Ma è anche vero che Ombretta ha lasciato un finale aperto ad un possibile seguito in cui, magari, ci racconterà le vicende di un amore difficile fra i protagonisti... Un appunto a questa opera, però, devo farlo: i refusi e gli errori di stampa e di impaginazione, molti purtroppo, risultato di un editing superficiale che, ormai, sempre più numerose case editrici hanno la cattiva abitudine di non fare. Come già ampiamente discusso con Ombretta, lei ha avuto la sfortuna di affidarsi ad un editore che l'ha lasciata completamente sola nella correzione e nella campagna pubblicitaria del suo romanzo; ed è un peccato, perché la nostra scrittrice ha delle buone capacità e Luce e Tenebra è un libro piacevole, leggero, adatto, anche e soprattutto, ad un pubblico giovane. In bocca al lupo, Ombretta!