mercoledì 14 marzo 2012

Il trono di spade - George R.R. Martin

TRAMA:In una terra fuori dal mondo, dove le estati e gli inverni possono durare intere generazioni, sta per esplodere un immane conflitto. Sul Trono di Spade, nel Sud caldo e opulento, siede Robert Baratheon. L'ha conquistato dopo una guerra sanguinosa, togliendolo all'ultimo, folle re della dinastia Targaryen, i signori dei draghi. Ma il suo potere è ora minacciato: all'estremo Nord la Barriera - una muraglia eretta per difendere il regno da animali primordiali e, soprattutto, dagli Estranei - sembra vacillare. Si dice che gli Estranei siano scomparsi da secoli. Ma se è vero, chi sono quegli esseri con gli occhi così innaturalmente azzurri e gelidi, nascosti tra le ombre delle foreste, che rubano la vita o il sonno a chi ha la mala di incontrarli?


PUBBLICATO DA: Oscar Mondadori


SAGA:Primo volume di una saga composta da


A Game of Thrones:
  • Parte I, Il trono di spade 
  • Parte II, il grande inverno
A Clash of Kings: 
  • Parte I, Il Regno dei Lupi 
  • Parte II, La Regina dei Draghi 
A Storm of Swords:
  • Parte I, Tempesta di Spade 
  • Parte II, I Fiumi della Guerra 
  • Parte III, Il Portale delle Tenebre 
A Feast for Crows:
  • Parte I, Il Dominio della Regina 
  • Parte II, L'Ombra della Profezia 
  • A Dance with Dragons 
  • The Winds of Winter (non ancora scritto) 
  • A Dream of Spring (non ancora scritto) 

VOTO: 8


GIUDIZIO: Ho sentito tanto parlare della saga di George Martin, inizialmente tramite il tele film che ne è stato fatto e poi tramite le video recensioni di ladymija su youtube che ne dava recensioni entusiastiche. Devo dire che  non sono rimasta delusa e approvo tutti i giudizi positivi che ne sono stati dati. George Martin ha uno stile di scrittura favoloso, complesso e corposo ma allo stesso tempo scorrevole e leggero.
L’autore  riesce a farti visualizzare la scena che descrive come se  si stesse guardando un film e adoro quando questo accade. La storia mi affascina,  inizia a bomba con l’introduzione degli estranei(devo dire che leggendo al buio con una lampada flebile mi sono anche un po’ impressionata)  e si dirama portando avanti una trama che ha quel qualcosa in più della solita storiella fantasy.
Il libro non è diviso in capitoli ma si divide in base al narratore del momento ed è una trovata interessante perché ti permette di vivere la storia da più angolazioni potendola comprendere appieno.
Non vedo l’ora di gettarmi nel secondo capitolo.